Lot

9

Justus o Giusto Sustermans, Justus o Giusto Suttermans (Anversa 1597 - Firenze 1681) attribuito

In SILVER, PAINTINGS, ICONS AND FINE ARTS

This auction is live! You need to be registered and approved to bid at this auction.
You have been outbid. For the best chance of winning, increase your maximum bid.
Your bid or registration is pending approval with the auctioneer. Please check your email account for more details.
Unfortunately, your registration has been declined by the auctioneer. You can contact the auctioneer on +39 286882236 for more information.
You are the current highest bidder! To be sure to win, log in for the live auction broadcast on or increase your max bid.
Leave a bid now! Your registration has been successful.
Sorry, bidding has ended on this item. We have thousands of new lots everyday, start a new search.
Bidding on this auction has not started. Please register now so you are approved to bid when auction starts.
1/2
Bidding has ended
Justus o Giusto Sustermans, Justus o Giusto Suttermans (Anversa 1597 - Firenze 1681) attribuito - Image 1 of 2
Justus o Giusto Sustermans, Justus o Giusto Suttermans (Anversa 1597 - Firenze 1681) attribuito - Image 2 of 2
Justus o Giusto Sustermans, Justus o Giusto Suttermans (Anversa 1597 - Firenze 1681) attribuito - Image 1 of 2
Justus o Giusto Sustermans, Justus o Giusto Suttermans (Anversa 1597 - Firenze 1681) attribuito - Image 2 of 2
Auctioneer has chosen not to publish the price of this lot
Milan, Italy

Justus o Giusto Sustermans, Justus o Giusto Suttermans (Anversa 1597 - Firenze 1681) attribuito-attributed
"Ritratto di spaniel "King Charles" e spaniel "Cocker"
Olio su tela
"Portrait of "King Charles" spaniel and "Cocker" spaniel"
Oil on canvas
35 x 51 cm
L'opera per qualità, impostazione e tecnica rimanda immediatamente alle opere simili che l'artista fiammingo dipinse per la famiglia Medici. Il riferimento più pertinente sono i due spaniel, all'epoca cani rarissimi e di rango, immortalati da Sustermans nel dipinto delle collezioni medicee (Sustermans - Sessant'anni alla corte dei Medici, Palazzo Pitti 1983, pag. 65 del catalogo) oppure, sempre di Sustermans, i due spaniel presenti, in compagnia di altri cani, nel dipinto pubblicato in "The Burlington Magazine" da Rolf Kultzen, con l'interessante particolare del collare avente lo stemma mediceo. Gli spaniel erano probabilmente i cani di Vittoria della Rovere, moglie del granduca Ferdinando II de' Medici, come afferma Marco Chiarini nel catalogo della mostra fiorentina già citata. Nella tela in questione, le due bestiole sono ritratte con estrema naturalezza mentre giocano, e le loro figure emergono dal fondale scuro. La stesura pittorica alterna superfici piatte e scarne di colore con altre dove il volume del pelo è determinato sapientemente con pennellate tanto pastose quanto particolareggiate, evidenziando il fare pittorico di un artista maturo ed estremamente sicuro. Inoltre, un elemento interessante sono i collari dei due cani, che portano come sonagli delle sfere metalliche. Vista la loro diposizione, quasi sicuramente queste sfere sono sei, quindi esse rimandano ai sei bisanti, o come venivano comunemente chiamate, alle sei palle presenti nello stemma mediceo

Justus o Giusto Sustermans, Justus o Giusto Suttermans (Anversa 1597 - Firenze 1681) attribuito-attributed
"Ritratto di spaniel "King Charles" e spaniel "Cocker"
Olio su tela
"Portrait of "King Charles" spaniel and "Cocker" spaniel"
Oil on canvas
35 x 51 cm
L'opera per qualità, impostazione e tecnica rimanda immediatamente alle opere simili che l'artista fiammingo dipinse per la famiglia Medici. Il riferimento più pertinente sono i due spaniel, all'epoca cani rarissimi e di rango, immortalati da Sustermans nel dipinto delle collezioni medicee (Sustermans - Sessant'anni alla corte dei Medici, Palazzo Pitti 1983, pag. 65 del catalogo) oppure, sempre di Sustermans, i due spaniel presenti, in compagnia di altri cani, nel dipinto pubblicato in "The Burlington Magazine" da Rolf Kultzen, con l'interessante particolare del collare avente lo stemma mediceo. Gli spaniel erano probabilmente i cani di Vittoria della Rovere, moglie del granduca Ferdinando II de' Medici, come afferma Marco Chiarini nel catalogo della mostra fiorentina già citata. Nella tela in questione, le due bestiole sono ritratte con estrema naturalezza mentre giocano, e le loro figure emergono dal fondale scuro. La stesura pittorica alterna superfici piatte e scarne di colore con altre dove il volume del pelo è determinato sapientemente con pennellate tanto pastose quanto particolareggiate, evidenziando il fare pittorico di un artista maturo ed estremamente sicuro. Inoltre, un elemento interessante sono i collari dei due cani, che portano come sonagli delle sfere metalliche. Vista la loro diposizione, quasi sicuramente queste sfere sono sei, quindi esse rimandano ai sei bisanti, o come venivano comunemente chiamate, alle sei palle presenti nello stemma mediceo

SILVER, PAINTINGS, ICONS AND FINE ARTS

Sale Date(s)
Lots: 600
Venue Address
Sede Legale
Via Nino Bixio, 32
Milan
Italy
20129
Italy

For Lucas Aste delivery information please telephone +39 286882236.

Important Information

.

Terms & Conditions

See Full Terms And Conditions